organizzazioneprogettareSpunti di cambiamento

Organizzazione creativa

organizzazione creativa

Il mio sogno fin da ragazzina era di catapultarmi con una tavolozza e un cavalletto di legno nella favolosa Montmartre di inizio ‘900

Il brulicare senza sosta di pittori e artisti, il cuore pulsante della Parigi bohéminen, il quartiere dei geni sregolati nella vita e nel lavoro.

Mi ricordo come fosse ieri, il trasalire alla parola pianificare, organizzare. Mi venivano i brividi.

Ero convinta che per essere creativa dovessi seguire l’ispirazione e lasciare perdere tutto ciò che era pianificato.

Non riuscivo a comprendere come la creatività che ha a che fare con slanci improvvisi e idee illuminanti, scontrarsi con routine, liste e piani.

 

E invece, dal primo momento che ho messo piede nella facoltà di architettura, mi sono resa conto che organizzazione e creatività non solo coesistevano, ma si potenziavano, migliorando i progetti.

Ho imparato molte in quegli anni e molti insegnamenti mi sono utili ancora oggi.

 

La professione di architetto è caratterizzata dall’organizzazione - dall’idea passando per il cantiere e la realizzazione del progetto - dall’essere rapidi nella consegna del progetto, nel livello di innovatività e creatività, nella gestione della relazione con i collaboratori e i cliente.

 

Insomma come a dire:

 

“se vuoi essere più creativa, sii più organizzata e pianfica!"

 

La creatività non può e non deve essere rigida, fissa e premeditata, quando arriva va colta al volo, focalizzata nella mente e organizzata per raggiungere l’obiettivo.

Nel mio lavoro la creatività mi aiuta a risolvere con semplicità un problema complicato, a trovare soluzioni stravaganti a problemi che ancora non ci sono.

La creatività in fondo è creare bellezza a 360 gradi.

Trovare il giusto baricentro tra creatività e organizzazione in modo funzionale non è semplice e immediato.

 

Per pianificare un progetto serve tanto

  • brainstorming: libero sfogo alle idee senza perderle per strada. Scrivere tutto quello che cattura l’attenzione.

e un preciso

  • piano d’azione così da lasciare la mente libera di trovare nuove idee e soluzioni.

 

Per

lavorare meno e meglio 

 

Che ne dici? Credi che organizzazione e creatività sia un’accoppiata vincente o un errore madornale?

 

 

Se hai ritenuto interessante questo articolo iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato su novità ed eventi.

Hai bisogno di aiuto? Clicca qui 

 

CHI SONO

Manuela Carpaneto Architetto

 

Sono Manuela, Architetto e Professional Organizer

ti aiuto a disegnare te stesso, attraverso lo spazio e lo stile di vita con cui lo progetti.

Con il mio lavoro ti sostengo nell'affrontare i cambiamenti: progetto, organizzo, semplifico.

Ti aiuto a sconfiggere la confusione invece di crearne nuov, curo ogni minimo dettaglio.

Condivido non solo competenze teoriche, ma tutto ciò che ha migliorato concretamente la mia vita.

AL PROSSIMO ARTICOLO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.