Il progettoLa ristrutturazionePratiche burocratiche

Le responsabilità del committente

le responsabilità dell'architetto

Una ventata più forte, una roccia che ti scivola sotto il piede e rotola via, il tempo che improvvisamente cambia senza avvisare.

L'imprevisto è all'ordine del giorno, fa parte della montagna, è il suo fascino.

Per questo per affrontare un sentiero in montagna ci vuole consapevolezza, e responsabilità, non è ammesso non sapere, non informarsi, non conoscere le regole e non averne rispetto.

A proposito... Sai quali sono le responsabilità, come committente, nei lavori di ristrutturazione, anche semplicemente di casa tua?

Partiamo dalle basi!

Chi è il committente dei lavori edili?

Il committente può essere:

  • Una persona fisica.
  • Una Persona giuridica.
  • Un Ente pubblico.

Quindi, nel momento che stesso che ti passa per la mente di fare degli interventi edili su un tuo immobile, diventi il committente dei tuoi professionisti, delle tue imprese edili e dei tuoi lavoratori autonomi.

Il committente spesso non è consapevole che il suo ruolo si porta dietro due importanti responsabilità:

1. Responsabilità in materia urbanistica
2. Responsabilità in materia di sicurezza sui cantieri

Vediamo in cosa consistono, ti prometto che cercherò di essere sintetica, così da non annoiarti.😉

Responsabilità in materia urbanistica

Devi conoscere quale tipologia di intervento stai per iniziare e quale pratica edilizia è necessaria.
Qui il consiglio è immediato: la normativa è talmente complessa, che spesso, anche noi professionisti abbiamo le nostre difficoltà, per cui affidati a un buon professionista che sia in grado di districarsi tra i vari interventi e nomina un direttore dei lavori, anche quando non è necessario da normativa.

Ti toglierà qualche responsabilità.

In questo modo manterrai il controllo comunque su tutto il processo, ma sarà più gestibile, soprattutto se non sei del mestiere.

Il progettista si occuperà del tuo progetto e sarà il responsabile del rispetto delle normative, che assevera nelle relazioni, mentre come direttore dei lavori sarà responsabile della conformità tra progetto e la messa in opera del progetto, così eviterai problemi e sanzioni amministrative (e non solo) in futuro.

Responsabilità in materia di sicurezza sui cantieri

La normativa in materia di sicurezza sui cantieri è il Testo Unico Salute e Sicurezza, ben noto D.lgs. n. 81/2008 e s.m.i.

Il committente secondo le indicazioni del T.U. ha il compito di

  1.  designare il coordinatore per la sicurezza se necessario e accertarne i requisiti
  2.  trasmettere il P.S.C. (Piano di Sicurezza e di Coordinamento)
  3.  comunicare alle imprese esecutrici e ai lavoratori autonomi il nominativo del coordinatore
  4.  verificare l’idoneità tecnico professionale delle imprese e dei lavoratori autonomi
  5.  trasmettere agli enti preposti, copia della notifica preliminare, copia del documento che attesta il regolare versamento dei propri contributi assicurativi  (D.U.R.C.), una dichiarazione dove attesta di avere svolto la verifica di idoneità tecnico-professionale delle imprese e dei lavoratori autonomi, dell’organico medio annuo e del Contratto collettivo applicato ai lavoratori dipendenti.

ATTENZIONE! 🚨

Soprattutto quando si parla di sicurezza e rispetto della sua normativa i rischi e le sanzioni amministrative e penali a carico del committente sono elevati tanto da arrivare fino all'arresto.

Quello che ti posso dire è che se hai intenzione di ristrutturare, recuperare, restaurare qualsiasi immobile di tua proprietà se nomini un progettista, un direttore dei lavori e un coordinatore per la sicurezza, non rimmarai senza nessun tipo responsabilità, perché sarai sempre il committente, ma ti levi un bel peso di dosso.

Se vuoi non saperne assolutamente niente invece dovrai nominare un Responsabile dei lavori, il quale si assumerà tutte le responsabilità al posto tuo.

Il Responsabile dei lavori è del tutto facoltativa, eventuale e non necessaria e può essere chiunque. Deve però ricevere un incarico specifico e ben definito.

Qualora il committente non ricorra alla nomina del responsabile dei lavori, manterrà lui la responsabilità, la garanzia, i compiti e gli obblighi che gli derivano dal D.Lgs. n. 81/2008 e s.m.i.

Lo sapevi che esistevano tutte queste responsabilità?

 

Se hai ritenuto interessante questo articolo iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato su novità ed eventi.

Hai bisogno di aiuto? Clicca qui 

 

CHI SONO

Manuela Carpaneto Architetto

 

Sono Manuela, Architetto e Professional Organizer

ti aiuto a disegnare te stesso, attraverso lo spazio e lo stile di vita con cui lo progetti.

Con il mio lavoro ti sostengo nell'affrontare i cambiamenti: progetto, organizzo, semplifico.

Ti aiuto a sconfiggere la confusione invece di crearne nuov, curo ogni minimo dettaglio.

Condivido non solo competenze teoriche, ma tutto ciò che ha migliorato concretamente la mia vita.

AL PROSSIMO ARTICOLO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.