La tua casa ti assomiglia?R-InnovareRi-organizzare

Due diligence immobiliare

due diligence immobiliare

Finalmente, dopo estenuanti e stressanti ricerche trovi la casa che hai sempre desiderato. La felicità ti sfiora con meraviglia, ma le paure ti stringono la gola:

“Siamo sicuri che non ci siano abusi, che tutto sia in regola? Non vorrei avere problemi in futuro. Come faccio a togliermi il dubbio?”

Domande più che lecite, a cui posso darti una risposta:

incarica un professionista per redigere una due diligence immobiliare

Ne hai mai sentito parlare?

La due diligence immobiliare è “il documento teso a stabilire attraverso la comparazione tra la documentazione e lo stato di fatto la conformità degli immobili ai requisiti normativi e qualitativi” - Linee guida per le valutazioni immobiliari  (ABI) -

 

In soldoni è un’indagine atta a verificare la conformità:

  • edilizia
  • urbanistica
  • catastale
  • strutturale
  • impiantistica
  • ambientale
  • sicurezza

 

La ricerca della documentazione che riguarda l’immobile è fondamentale ed è alla base di una corretta e coscienziosa due diligence.

La documentazione base da analizzare consiste in:

  1. atti di acquisto e di provenienza;
  2. visure e planimetrie catastali;
  3. visure presso la Conservatoria dei Registri Immobiliari;
  4. accertamento di servitù;
  5. documenti urbanistici: CDU, PRG, REC, ecc.;
  6. documentazione edilizia: CDU, titoli abilitativi – licenza, permesso a costruire, SCIA, condono edilizio, ecc. – certificato di abitabilità o di agibilità, SCA;
  7. Documentazione strutturale: depositi, autorizzazioni e collaudi
  8. Documentazione impiantistica con progetti e certificazioni degli impianti.

 

La difficoltà sta nel intrecciare l’insieme dei dati raccolti provenienti da ambiti diversi.

L'insieme dipinge un quadro completo della condizione immobiliare e patrimoniale di un immobile.

Quindi non si tratta solo di ricercare documenti, ma di confrontarli, controllarli, incrociarli e interpretarli, con soprattutto atti a verificare la correttezza dei documenti ricercati.

Se dall’analisi emergono difformità, abusi o inesattezze è necessario procedere a regolarizzarli presso gli enti preposti.

Il suo obiettivo quindi è quello di analizzare lo stato di fatto di un immobile prima della stipula del contratto di compravendita, per mettere in evidenza i potenziali rischi e le eventuali irregolarità che si nascondono dietro ai trasferimenti immobiliari.

Insomma, come potrai capire, la due diligence è un importante strumento di tutela per il compratore, per aiutarlo a difendersi da comportamenti poco limpidi di alcuni venditori, e a portare a casa un buon investimento.

 

Aiuta inoltre, a velocizzare le tempistiche della compravendita

La due diligence immobiliare si completa al 100%, se accompagnata a uno studio di fattibilità per definire i costi per eventuali mutamenti d’uso, ristrutturazioni e/o manutenzioni

Con la due diligence alla mano il compratore ha la possibilità di:

  • Chiedere uno sconto sul prezzo, se vi sono elementi che fanno abbassare il prezzo di vendita.
  • Imporre al venditore di risolvere le irregolarità, le difformità e gli eventuali abusi.

 

Se hai ritenuto interessante questo articolo iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato su novità ed eventi.

Hai bisogno di aiuto? Clicca qui 

 

CHI SONO

Manuela Carpaneto Architetto

 

Sono Manuela, Architetto e Professional Organizer

ti aiuto a disegnare te stesso, attraverso lo spazio e lo stile di vita con cui lo progetti.

Con il mio lavoro ti sostengo nell'affrontare i cambiamenti: progetto, organizzo, semplifico.

Ti aiuto a sconfiggere la confusione invece di crearne nuov, curo ogni minimo dettaglio.

Condivido non solo competenze teoriche, ma tutto ciò che ha migliorato concretamente la mia vita.

AL PROSSIMO ARTICOLO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.