Dai spazio al tuo tempo

Delegare prima di partire

delegare prima di partire

Ci scommetto che non vedi l'ora di partire per le vacanze, (se ancora non l'ha fatto) mi sbaglio?

Senti già il profumo di vacanza: l’odore salmastro dei vicoli dei borghi marinari, il dolciastro dei muschi di lago o la fragranza di bosco dei sentieri in montagna.

Profumi che si trasformano in ricordi che porti nel cuore.

Quando sei in vacanza, fuori della quotidianità, attivi "lo stato d'animo vacanziero", ti concentri su particolari diversi rispetto a quelli a cui sei abituato perché hai più tempo.

 

Tutto molto bello, ma spesso l'idea di assentarti da lavoro ti spaventa.

 

Magari hai un progetto a cui stai lavorando da tanto tempo e lo “devi” lasciare a metà, con ancora tante cose da fare.

Il senso del dovere ti costringe a un tour de force per organizzare tutto prima della partenza generandoti non poco stress.

 

Ti svelo un segreto: non serve a niente essere irrazionali e perdere la rotta, l'unico modo per arginare l'ansia è imparare a delegare!

 

Le vacanze devono essere un momento di riposo, per goderti il meritato relax e non consentire ai pensieri intrusivi di rovinarle.

Ecco perché è così importante delegare, tutto l’anno, ma soprattutto nei mesi estivi, per non ritrovarti ogni 5 minuti a controllare se è arrivata un’email o se hai una chiamata persa.

 

Ma perché è così difficile imparare a delegare?

Le risposte più frequenti sono:

  • “Se faccio io, faccio sicuramente meglio e prima”; 
  • “Se non me ne occupo io, sono sicuro che devo rifare tutto da zero”; 
  • “Non saprei cosa delegare”; 
  • “Non ho il tempo di spiegare cosa c’è da fare a un'altra persona”.
  • “Non mi fido di nessuno”

 

Delegare comporta:

- Investire del tempo, perché non significa scaricare responsabilità, ma avere la visione d’insieme dell’insieme e far fare le singole parti agli altri;

- Perdere il controllo: non si ha la supervisione su tutto;

- Smettere di credere che devi farlo solo tu, perché sei il più bravo;

- Accettare che non si è sempre necessari;

- Avere fiducia negli altri: l’importante è scegliere bene che cosa e a chi delegare, ma una volta fatto la fiducia deve essere massima.

- Ammettere che chiedere collaborazione, non è un sintomo di debolezza.

 

Per delegare efficacemente ti consiglio di:

Fare un elenco delle attività da fare

– Attività che devi svolgere personalmente, da non delegare;

– Attività che non richiedono la tua supervisione;

– Attività che ti fanno essere più produttivo;

– Attività che ti costano fatica, ci metti tanto a farle: spesso possono essere delegate.

Definire le scadenze

Stabilisci un tempo congruo per quello che richiederai, per avere un risultato soddisfacente. Fai una valutazione sul rapporto tempo impiegato/qualità. Far lavorare in emergenza difficilmente fa portare a casa il risultato.

Individuare la persona a cui delegare

Non cercare un delegato che ti assomigli, ma una persona che ha le competenze necessarie per svolgere quell’attività al meglio.

Chiarire gli obiettivi

Spiega bene a chi deve svolgere l’attività come dev’essere essere cercando di assicurarti che la persona delegata l’abbia compresa bene e abbia capito cosa ti aspetti da lui

Fidarsi

Non sarà semplice, soprattutto se sei abituato a non “perdere il controllo”. Sforzati di non controllare in modo compulsivo, sennò non riuscirai mai realmente a delegare e a goderti i vantaggi.

 

A cosa serve tutto questo?

 

A renderti libero, a darti la possibilità di trovare dei momenti in cui non hai impegni di lavoro. Tempo da dedicare a te stesso, alla tua famiglia, agli amici.

 

 

Se hai ritenuto interessante questo articolo iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato su novità ed eventi.

Hai bisogno di aiuto? Clicca qui 

 

CHI SONO

Manuela Carpaneto Architetto

 

Sono Manuela, Architetto e Professional Organizer

ti aiuto a disegnare te stesso, attraverso lo spazio e lo stile di vita con cui lo progetti.

Con il mio lavoro ti sostengo nell'affrontare i cambiamenti: progetto, organizzo, semplifico.

Ti aiuto a sconfiggere la confusione invece di crearne nuov, curo ogni minimo dettaglio.

Condivido non solo competenze teoriche, ma tutto ciò che ha migliorato concretamente la mia vita.

AL PROSSIMO ARTICOLO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.