Il progettoSpunti di cambiamento

Cosa ho imparato dal mio lavoro

cosa ho imparato dal mio lavoro

Quando ero all’inizio della mia professione mi relazionavo con un probabile cliente, parlando di regolamenti, normative, burocrazia, certificazioni e sicurezza. Ero convinta che utilizzare termini complicati mi avrebbe fatto fare una bella impressione.

Invece, notavo che più spiegavo aspetti tecnici e normativi, e più perdevo l’attenzione, e il cliente non capiva e si spaventava.

Negli anni ho imparato molto sul campo, ho imparato dal mio lavoro e dalle persone: come ottenere l’attenzione, quali parole usare per essere compresa, credibile, sincera e affidabile da chi mi chiama.

Perché per ideare un buon progetto d'architettura, non basta essere una brava progettista, ma anche una buona comunicatrice, per trasformare  il progetto in un qualcosa di facile da far comprendere al cliente, mostrandogli i vantaggi  che avrà dopo.

Sembra semplice a parole, eppure metterlo in pratica non lo è, perché devi saper intravedere l’altra faccia della medaglia, essere un pò meno teorica e un pò più pratica.

I potenziali clienti meritano ascolto, e il miglior ascolto è rispondere alle loro domande.

Ti faccio un esempio, mi capita spesso che le persone siano indecise se posare il parquet nella loro nuova casa, e mi chiedano cosa ne penso.

Non mi  soffermo sulle caratteristiche tecniche che i diversi materiali hanno tipo:

  •  il parquet è legno! Al 100% se massello o composto da vari strati assemblati tra di loro con l’utilizzo colle se prefinito.
  •  il laminato è composto da strati di fibre di legno, spesso MDF, compresse con un film protettivo superiore, stampato per riprodurre le venature tipiche del legno.
  •  il PVC, cloruro di polivinile, è un polimero, ossia un materiale plastico. È composto prevalentemente di sale (circa il 57%) mentre il restante materiale che lo forma è il petrolio
  • LVT,  luxury vinyl tile, è la versione più nuova, moderna e performante nella resistenza del PVC, Più di design ed esteticamente eleganti rispetto alla soluzione in PVC classica.

Eccetera, insomma potrei starci ore, ma non coglierei i loro veri timori.

Cerco di capire fino in fondo come vivono la loro quotidianità, se è  una questione di costo, un freno mentale, una paura di non saperlo mantenere tutti i giorni e nel tempo, banalmente non sanno come pulirlo.

Allora metto in campo la mia esperienza, non solo come progettista, ma anche come una qualsiasi donna che ha il parquet di legno in casa.

Sapere che io ne faccio esperienza tutti i giorni perché ce l’ho e lo pulisco molto meglio che una piastrella in gres a volte basta per scacciare tutti i timori.

Può sembrarti una spiegazione semplicistica, ma capita più spesso di quanto tu creda!

Solo dopo farò presente le caratteristiche.

Credere che possa avere qualcosa da dire, che migliori anche di poco la vita di chi mi chiama, che non sia solo una fredda informazione tecnica e normativa, ma la mia  esperienza personale, "dispensando" consigli, anche banali,  mi permette di entrare in connessione con loro e le loro emozioni.

Se non hai vissuto o realizzato ciò che consigli difficilmente apparirai credibile.

Solo così riesco a far emergere la mia personalità, il fatto che sono una persona con gli stessi dubbi, incertezze e problematiche loro, che  gli dedica del  tempo cercando di supportarli e accompagnarli durante un cambiamento, per rendere tutto semplice e con un buon risultato.

 

Se hai ritenuto interessante questo articolo iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato su novità ed eventi.

Hai bisogno di aiuto? Clicca qui 

 

CHI SONO

Manuela Carpaneto Architetto

 

Sono Manuela, Architetto e Professional Organizer

ti aiuto a disegnare te stesso, attraverso lo spazio e lo stile di vita con cui lo progetti.

Con il mio lavoro ti sostengo nell'affrontare i cambiamenti: progetto, organizzo, semplifico.

Ti aiuto a sconfiggere la confusione invece di crearne nuov, curo ogni minimo dettaglio.

Condivido non solo competenze teoriche, ma tutto ciò che ha migliorato concretamente la mia vita.

AL PROSSIMO ARTICOLO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.