Il progetto

Cosa c’è dietro quella finestra?

cosa cìè dietro a quella finestra

Quante volte mi capita a piedi o seduta sul treno, di volgere furtivamente lo sguardo, e senza volerlo, sbirciare attraverso le finestre nelle case degli altri.

Non so se capita anche a te, a me fin da bambina, basta un piccolo particolare per attirare l'attenzione.

Inizio a immaginare, come quella casa, magari un pò spoglia, incolore e un pò in disordine, che  intravedo dietro le tende, riesca ad "emozionare" chi ci abita.

Non è forse vero, che sono anche le emozioni a costruire una casa?

Più continuo col mio lavoro e più mi convinco che un progetto sartoriale dello spazio inizi dalle emozioni; le emozioni nascono dai 5 sensi, attraverso un processo inconscio, che si imprime nella nostra memoria anche solo dopo una singola esperienza.

Quindi per realizzare un progetto "su misura" è fondamentale spronare tutti i 5 sensi perché ci aiutino a migliorare il benessere personale:  equilibrio perfetto tra mente, corpo e ambiente circostante.

E tu in casa hai almeno uno spazio che "accende" i tuoi sensi?

Io con sicurezza ti dico: la cucina!

Perché è l’ambiente della casa più vissuto dove i sensi coesistono con armonia: la consistenza e il profumo sprigionato dal cibo che sto cucinando, il colore dei suoi ingredienti, il rumore che genera cuocendo e il sapore provato nel degustarlo.

Lo spazio e la mente si incontrano e senza che ce ne accorgiamo generano stimoli e percezioni.

 

Spazio + Mente = Stimoli

Stimoli + Emozioni = Percezioni

 

Per esempio soffermati a pensare al tuo olfatto.

I profumi o gli odori che senti non ti sono mai indifferenti, ti suscitano comunque una risposta che può essere positiva o negativa.

E che dire della vista?

Un colore può crearti ansia, un altro può avere il potere di calmarti o di metterti la voglia di fare.
I colori influenzano moltissimo il nostro stato d’animo e come ci sentiamo mentre siamo in un certo ambiente. E’ un qualcosa di “innato” dentro ognuno di noi e spesso nemmeno ce ne rendiamo conto.

Ma come progettare lo spazio in cui si vive perché sia non solo fatto "su misura", ma anche sensoriale?

E soprattutto per te cosa significa spazio sensoriale?

 

 

Se hai ritenuto interessante questo articolo iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato su novità ed eventi.

Hai bisogno di aiuto? Clicca qui 

 

CHI SONO

Manuela Carpaneto Architetto

 

Sono Manuela, Architetto e Professional Organizer

ti aiuto a disegnare te stesso, attraverso lo spazio e lo stile di vita con cui lo progetti.

Con il mio lavoro ti sostengo nell'affrontare i cambiamenti: progetto, organizzo, semplifico.

Ti aiuto a sconfiggere la confusione invece di crearne nuov, curo ogni minimo dettaglio.

Condivido non solo competenze teoriche, ma tutto ciò che ha migliorato concretamente la mia vita.

AL PROSSIMO ARTICOLO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.