Dai spazio al tuo tempoSpunti di cambiamento

Andare veramente in vacanza

andare veramente in vacanza

Sono arrivata a luglio con le batterie scariche, mi sento stanca mentalmente, ho difficoltà di concentrazione a causa dell’eccessivo tempo speso ad aggiornarmi, a studiare per stare al passo con tutte le novità che quest’anno ci sono state nella mia professione.

La stanchezza mentale di questo periodo è un problema per me, che baso il mio lavoro su quello.

Per questo ho deciso per un netto stop! Mi alleggerisco, allento la presa e mi prendo un meritato riposo.

Il problema dei nostri tempi è riuscirci veramente, prima era più facile non esisteva lo smartphone, le notifiche dei social, di whatApp, delle email.

Fossimo anche dispersi in un posto remoto, potrebbe arrivare una notifica, una chiamata che non vogliamo, con una richiesta urgente e inderogabile ovviamente.

Quest’anno non voglio sentirne parlare e mi sto organizzando per riuscire a staccare davvero.

 

Voglio riprendere energie e sentirmi nuovamente carica e con tanta voglia di fare.

Ho deciso di:

  • Imparare a dire no

Se mi arriva una chiamata lavorativa attiverò un messaggio pre-impostato con una frase del tipo “Sono in vacanza, La ricontatterò al mio rientro”. È  giusto disegnare una linea ben marcata tra spazio lavorativo e spazio personale.

  • Delegare quello che lascio “aperto” a un professionista di cui mi fido

Lascerò tutto ben organizzato e più chiaro possibile, così da non avere chiamate indesiderate.

  • Organizzare l’ultimo giorno di lavoro prima delle vacanze

Stilerò una bella to do list in modo da  andare in vacanza lasciando meno situazioni aperte possibile. La to do list dovrà deve essere realistica e misurabile, altrimenti mi creerà ansia, mi conosco!

Un must: Scrivania in ordine così al rientro non mi sentirò subito catapultata nella frenesia.

  • Prevedere il rientro

Nella to do list cercherò per quanto possibile di prevedere il rientro dalle vacanze e il lavoro che dovrò iniziare o portare avanti.

  • Disconnettere le mail e i social il primo giorno di vacanza

Senza sensi di colpa, il primo giorno di vacanza mi disconnetterò dal “mondo esterno”.🤩

 

"Se fossi un medico, prescriverei una vacanza a tutti i pazienti che considerano importante il loro lavoro."

Bertrand Russell

Ci rivendiamo a settembre!

 

Se hai ritenuto interessante questo articolo iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato su novità ed eventi.

Hai bisogno di aiuto? Clicca qui 

 

CHI SONO

Manuela Carpaneto Architetto

 

Sono Manuela, Architetto e Professional Organizer

ti aiuto a disegnare te stesso, attraverso lo spazio e lo stile di vita con cui lo progetti.

Con il mio lavoro ti sostengo nell'affrontare i cambiamenti: progetto, organizzo, semplifico.

Ti aiuto a sconfiggere la confusione invece di crearne nuov, curo ogni minimo dettaglio.

Condivido non solo competenze teoriche, ma tutto ciò che ha migliorato concretamente la mia vita.

AL PROSSIMO ARTICOLO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.